Le sinergie omeopatiche di zincum metallicum

Lo zinco è un elemento chimico metallico che si estrae da minerali come blenda, smithsonite, franklinite, molto diffusi in natura: la blenda è il solfuro di zinco utile come rimedio per la mineraloterapia.

Le sinergie di zincum metallicum sono con pulsatilla, sepia, sulfur; sono sinergie tra un rimedio satellite e 3 rimedi policresti; ogni medicina omeopatica ha delle sinergie non soltanto lo zincum metallicum. Si creano dei vantaggi per l’azione dello zincum e dei vantaggi per l’azione di pulsatilla, sepia, sulfur a seconda della direzione che si deve prendere nei confronti della cura delle patologie.

Il sinergismo omeopatico avviene quando i rimedi hanno azioni quasi simili che si avvicinano e si completano insieme per la terapia di un disturbo patologico o più lieve. Si creano così delle interazioni positive come avviene anche per i farmaci allopatici, come si creano interazioni negative tra 2 rimedi omeopatici quando hanno la patogenesi opposta, come avvengono negative interazioni per i farmaci allopatici.

Lo zincum metallicum interagisce negativamente con chamomilla e nux vomica perchè ha la patogenesi opposta di questi 2 ultimi rimedi omeopatici.  Per antidoto in omeopatia si intende un rimedio che attenua e funziona nei confronti di un eventuale aggravamento omeopatico, e quindi non ha il significato di antidoto nel senso dei farmaci allopatici di contrastare la tossicità di una sostanza.

Lo zincum metallicum ha con la pulsatilla le seguenti attività principali quasi simili: sbalzi di umore frequenti, cefalea, dolori mestruali, soppressioni delle eliminazioni come escrezioni e secrezioni, dermatiti. Lo zincum ha con la sepia le seguenti attività principali quasi simili: astenia generale, pessimismo, cefalea, dermatosi, indifferenza o mancanza di reazioni. Lo zincum ha con il sulfur le seguenti attività principali quasi simili: soppressione delle eliminazioni di escrezioni e secrezioni, variabilità dell’umore, astenia, cefalea, dermatosi. Ovviamente le interazioni positive ci sono anche per gli altri rimedi omeopatici tra loro a 2 a 2 considerati, come per esempio tra sulfur e pulsatilla più deboli o più forti.

Zincum metallicum ha opposizione di attività nei confronti di chamomilla e nux vomica perché ha la patogenesi che si oppone a questi ultimi 2 medicinali omeopatici. Tutto ciò è da considerare quando si applica il metodo del pluralismo in terapia cioè la somministrazione di più rimedi insieme, ma non si verifica nel caso si applica il metodo dell’unicismo, cioè somministrazione di un solo rimedio; un altro metodo di terapia è il complessismo quando più rimedi omeopatici si trovano nello stesso medicinale.

In sintesi: sulfur-antidoto-eliminazioni-pluralismo.

 

dottor Fabio Renzi

 

 

Fabio Renzi

Farmacista, Naturopata, autore saggista Iscritto a Società Medica Bioterapica SMB Italia - email: fabiorenzi.im@gmail.com - sito internet: www.fabiorenzi.altervista.com - iscritto a Associazione Enigmistica La Sibilla, www.lasibilla.altervista.org

    Fabio Renzi ha 46 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Fabio Renzi

    Fabio Renzi
    EnglishItalian