L’attivazione dei complessi Vitaminici per il metabolismo dell’Omocisteina

Vitaminologia - Rivista del Centro Internazionale di VitaminologiaLa presenza di omocisteina in eccesso – detta Iperomocisteinernia – è ormai riconosciuta dalla comunità scientifica internazionale come dannosa per una serie di apparati e distretti corporei (Ambrosi 1994, Den Heiijer 1996, Martilelli 2003, Wald 2006).

Negli studi più recenti è stata dimostrata l’associazione tra livelli elevati di omocisteina ed il forte rischio di sviluppo della demenza e della malattia di Alzheimer (Boston University – 2002), di fratture osteoporotiche sia nell’uomo che nella donna (Van Meurs 2004), dell’insorgenza di depressione (Di Lascio – 2012), di aneurisma dell’aorta addorninale (Takagi- 2014).

Al fine della prevenzione di un numero considerevole di patologie connesse all’iperomocisteinemia, in primo luogo per evitare rischi cardiovascolari e neurologici, è fondamentale che l’organismo possa difendersi utilizzando le vitamine necessarie per il metabolismo dell’omocisteina:

  • l’acido folico (Vit B9), contenuto in verdure a foglia verde, cereali, legumi e
    frutta;
  • la vitamina B12, contenuta nelle proteine animali e quindi in latte e derivati,
    frutti di mare, tonno, vongole e carni;
  • la vitamina B6, contenuta nelle uova, nel pesce, legumi, nel pollo, nelle banane, prugne secche e avocado.

La supplementazione vitaminica, pur seguendo un regime mediterraneo salutare, necessariamente controllato nelle quantità, si rende necessaria, anche a causa
dell’ impoverimento del contenuto nutrizionale degli alimenti, della perdita di sostanze, quali ad esempio l’acido folico contenuto nelle verdure, per effetto della
cottura, dell’esposizione al calore ed alle alte temperature, nonché per la presenza di additivi industriali che antagonizzano i folati.

Con uno stile di vita sano, e l’attenzione al corretto sostegno vitaminico è possibile prevenire e gestire ogni conseguenza dannosa di elevati livelli plasmati ci
circolanti di omoocisteina.

 

Dr. Silvia Ricchiuto

Naturopata

Prof. Alberto Fidanza

Geniale scienziato, che per 70 anni ha svolto attività di ricerca scientifica quale cattedratico di Fisiologia Generale e Preside di Facoltà nell’Università “La Sapienza” di Roma dove è stata fondata la nuova scienza “La Vitaminologia” ed è stata effettuata l’importante scoperta scientifica dell’azione protettiva delle vitamine. Presidente del Centro Internazionale di Vitaminologia di Roma.

    Prof. Alberto Fidanza ha 30 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Prof. Alberto Fidanza

    Prof. Alberto Fidanza
    EnglishItalian