L’Aromaterapia – Guarire con gli oli essenziali

Definizione e cenni storici.

L’aromaterapia è una terapia basata sull’uso degli oli essenziali per mantenere il benessere, la salute e il buon umore.

Ha origini antiche, gli oli aromatici venivano usati già nell’antico Egitto, in Cina, gli antichi greci li utilizzavano per aromatizzare cibi e bevande. I romani – soprattutto i più ricchi – amavano trascorrere parecchio tempo nei famosi bagni spendendo grandi quantità di denaro per profumi e unguenti. Gli arabi introdussero l’uso delle spezie acquistate in Estremo Oriente, tra cui mirra, noce moscata, sandalo, canfora, e chiodi di garofano.

Ma fu solo grazie al chimico francese René Maurice Gattefossé che si scoprirono le proprietà terapeutiche degli oli essenziali e coniò il termine “aromaterapia”, mentre a Jean Valnet viene riconosciuta l’opera fondamentale per la disciplina, “Aromathérapie” pubblicata nel 1964.

Ad oggi sono riconosciute due scuole:

  • L’Aromaterapia anglosassone (da massaggio) che prevede l’utilizzo degli oli essenziali per via esterna, effettuato da personale paramedico, per il rilassamento psico-fisico;
  • L’Aromaterapia francese (clinica) per uso interno, effettuata da medici ed allineata ai criteri della medicina accademica.

Gli oli essenziali: concetto e campo di applicazione

Gli oli essenziali (o.e.) sono secreti vegetali, liquidi ed estremamente volatili, ottenuti da vari distretti della pianta fresca, principalmente per distillazione in corrente di vapore.

Le caratteristiche sono quindi:

  • La volatilità (facilità di diffusione nell’aria per l’assorbimento attraverso le vie respiratorie);
  • L’odorosità (attraverso l’odore pungente, l’olfatto stimola particolari distretti del cervello);
  • La liposolubilità (per l’assorbimento attraverso la pelle).

Gli oli essenziali vengono impiegati per le seguenti proprietà:

  • Antisettiche, antibatteriche, antimicotiche, antivirali, antiparassitarie;
  • Spasmolitiche, analgesiche;
  • Balsamiche, mucolitiche, carminative.

Sono indicati per le seguenti affezioni:

  • Patologie respiratorie (da raffreddamento e allergiche);
  • Patologie ginecologiche e urinarie;
  • Patologie dermatologiche;
  • Squilibri del sistema nervoso (azione stimolante o sedativa).

Per quanto riguarda l’uso da parte del Naturopata, essendo gli oli essenziali miscele complesse e concentrate di sostanze chimiche, con possibili effetti tossici e non scevri da controindicazioni per il manifestarsi di reazioni allergiche, se ne sconsiglia l’utilizzo nella prima infanzia, in gravidanza, allattamento e nei soggetti affetti da gravi epatopatie e/o insufficienze renali. Pur avendo a disposizione diversi tipi di oli essenziali, si raccomanda l’impiego di quelli maggiormente tollerati.

Gli o.e. possono essere usati per via esterna attraverso:

  • Il massaggio (svedese, neuromuscolare, shatsu e riflessologia plantare);
  • La balneoterapia (con azione stimolante o sedativa);
  • L’aerosolterapia attraverso i suffimigi (per le affezioni delle vie respiratorie).

Il massaggio andrebbe effettuato per mezz’ora/un’ora almeno due volte a settimana, non deve essere troppo prolungato (a causa della volatilità degli o.e.) e, a seconda della tecnica utilizzata, può essere più o meno profondo ed impiegato per diverse patologie.

Il bagno può essere stimolante (da effettuarsi al mattino, con temperatura un po’ più fredda) o sedativo (da effettuarsi la sera, con temperatura un po’ più calda), gli o.e. (2 al massimo) devono essere aggiunti pochi istanti prima dell’immersione, precedentemente diluiti in poco alcool o altro veicolo grasso (10-15 gocce al massimo).

I suffimigi vanno effettuati ponendo pochissime gocce di o.e. in un catino con acqua bollente, coprendo il capo e aspirandone immediatamente i vapori.

Limone (Citrus limonum, Rutacee)

stevepb / Pixabay

Il limone sarebbe originario dell’India. Cresce nel Mezzogiorno d’Europa, soprattutto in Spagna e Portogallo. Si utilizza il frutto in diverse forme di preparazione (occorrono circa 3.000 limoni per 1 kg. di essenza).

I costituenti sono acido citrico, acido malico, citrati di calcio, di potassio, glucidi, sali minerali e oligoelementi, vitamine. L’essenza contiene per la maggior parte terpeni, ma anche linalolo, aldeidi e altre sostanze.

Per uso interno è utilizzato come battericida, antisettico, attivatore dei globuli bianchi per le difese immunitarie, rinfrescante, febbrifugo, tonico del sistema nervoso e simpatico, cardiotonico, alcalinizzante, diuretico, antireumatico, antiacido gastrico, antisclerotico, antiscorbutico, ipotensore, emostatico, carminativo, vermifugo, antipruriginoso. Combatte infezioni varie, astenia, inappetenza, reumatismi, iperacidità gastrica, scorbuto, affezioni venose, ipertensione, anemia, congestione epatica, emorragie, parassiti intestinali.

Per uso esterno è antisettico, antitossico, cicatrizzante, antipruriginoso, allontana tarme e formiche. Combatte raffreddori, emorragie nasali, affezioni del cavo orale, eruzioni cutanee, emicranie, punture di insetti, unghie fragili, tigna, scabbia.

Lavanda (Lavandula officinalis, Labiate)

Hans / Pixabay

 Pianta molto pregiata, comune nel Sud della Francia, in Italia e in Dalmazia. Si utilizzano i fiori e l’olio essenziale ottenuto per distillazione a vapore. I principali costituenti sono eteri di linalile e geranile, geraniolo, linalolo, limonene, cumarina e altre sostanze.

Per uso interno è antispasmodica, analgesica, antisettica, battericida, colagoga, coleretica, diuretica, tonica, cardiotonica, calmante, antiemicranica, vermifuga, ipotensiva. Combatte irritabilità, spasmi, insonnia, malattie infettive, malinconia, affezioni delle vie respiratorie, reumatismi, cistiti, leucorree, parassiti intestinali, ipertensione.

Per uso esterno è cicatrizzante, antisettica, parassiticida, insetticida, antivelenosa, regolatrice del sistema nervoso. Combatte piaghe di ogni natura, eczemi, leucorree, scottature, affezioni pomonari, acne, punture di insetti, morsi di animali, pediculosi, scabbia e alopecia.

 

 

 

Eleonora Ambrosanio

 

Eleonora Ambrosanio

Naturopata, Erborista, Specialista in Aromaterapia, Floriterapista Bach

Eleonora Ambrosanio ha 12 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Eleonora Ambrosanio

Eleonora Ambrosanio
EnglishItalian