Il rasserenante rifugio dell’ape: la melissa – parte seconda

Come ci racconta il Messeguè furono proprio i medici arabi (e, sulla loro scia, i monaci benedettini ideatori dell’acqua di melissa), intuendone le potenzialità, a definirla “cordiale” ed “euforizzante”, contro i mali di testa di origine nervosa e le amnesie.

Leggi il seguito
EnglishItalian