Il colorante rosso omeopatico per il Primo Chakra

Omeopatia e Primo Chakra

I coloranti di colore rosso in omeopatia sono: coccus cacti di origine animale, sanguinaria canadensis di origine vegetale, cinnabaris di origine minerale.

Il colore rosso è simbolo di passione, forza, coraggio: sono qualità trasmesse al 1° chakra come funzioni omeopatiche comuni; il 1° chakra o muladhara rappresenta infatti l’energia sessuale, lavorativa, la forza interiore e il radicamento dell’individuo.

L’armonizzazione del muladhara fa superare il conflitto fra spiritualità e sessualità, apprezzare le attività sociali e personali, aumentare la forza delle proprie radici, cioè vivere meglio le esperienze quotidiane.

Per la cromoterapia si osservano alcune stimolazioni sul piano psicofisico con tecniche di tonificazione dei cinque sensi; in ogni rimedio ci sono stimolazioni ed inibizioni come per gli oli essenziali dell’aromaterapia specifica.

Il muladhara chakra è molto importante: la non armonicità del 1° chakra si riflette su tutto il corpo umano, in quanto le energie da qui vengono trasmesse nei chakra superiori, anche con l’aiuto di esercizi fisici come i cinque riti tibetani. Le componenti più importanti influenzate dal 1° chakra sono il sistema ormonale e il sistema neurovegetativo. Pertanto le manifestazioni generali in caso di disequilibrio del 1° chakra o muladhara sono astenia o scarsa vitalità e lentezza di tutte le funzioni dell’organismo.

Naturopatia ErbeI sintomi comuni di questi tre rimedi omeopatici (coccus cacti di origine animale, sanguinaria canadensis di origine vegetale, cinnabaris di origine minerale) sono gli arrossamenti cutanei, degli occhi, delle mucose; le differenze d’azione sono nelle diatesi interessate per le differenti origini dei rimedi, appunto animale, vegetale e minerale.

Il coccus cacti è un insetto producente il colorante cremisi detto rosso cocciniglia; è per la depressione e tristezza di tutte le diatesi: influenza soprattutto la tonalità del temperamento, come i rimedi di origine animale omeopatici. Sul piano fisico presenta disfunzioni femminili, dismenorrea, menorragia, urinarie e respiratorie, asma, allergia.

La sanguinaria canadensis è una pianta omeopatica per la diatesi tubercolinica: indicata per l’ipersensibilità nervosa e ansia, congestioni circolatorie, vampate di calore, acne rosacea, alterazioni mestruali, distonie neurovegetative, soprattutto per il sesso femminile.

Il cinnabaris è il solfuro di mercurio rosso per le diatesi psora e sicosi, con effetti principalmente sul genere maschile, di tipo fisico per la sinusite, verruche genitali. Sul lato psichico stimola la sedentarietà e tiene moderata l’attività sessuale.

Fabio Renzi


Bibliografia:

Mappa dei chakra, i 7 centri di energia vitale, RED Edizioni

Sitografia:

www.alkaemia.it

Fabio Renzi

Farmacista, Naturopata, autore saggista Iscritto a Società Medica Bioterapica SMB Italia - email: fabiorenzi.im@gmail.com - sito internet: www.fabiorenzi.altervista.com - iscritto a Associazione Enigmistica La Sibilla, www.lasibilla.altervista.org

    Fabio Renzi ha 46 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Fabio Renzi

    Fabio Renzi
    EnglishItalian