Rapporto tra i fiori di Bach e i vortici dei 7 chakra

I 7 chakra principali sono in relazione soprattutto con le ghiandole ormonali, le quali vengono influenzate in particolare nelle loro funzioni; sono delle sottili energie cinetiche molto piccole e di conseguenza hanno tutte le direzioni e orientamenti, formando anche dei vortici. Il meccanismo d’azione dei fiori di Bach riguarda le energie vibrazionali, anche queste sono sottili energie molto piccole. Ogni chakra forma un vortice di energia a livello di questi organi anatomici ghiandolari.

Partendo dal primo chakra a livello degli organi genitali, il secondo chakra è a livello della corteccia surrenale, il terzo chakra è a livello del pancreas, il quarto chakra è a livello del timo, il quinto chakra è a livello della tiroide e delle paratiroidi, il sesto chakra è a livello dell’ipofisi, e il settimo chakra è a livello della epifisi o ghiandola pineale.

In questo modo i 2 tipi di energie, dei fiori di Bach e dei chakra, entrano in accordo di fase; così avviene per ogni tipo di energia in base alla sua lunghezza d’onda e la sua frequenza, cioè interagiscono tra loro. Walnut è l’unico fiore ad influenzare tutti e 7 i chakra: infatti, da questo punto di vista, il fiore di Bach Walnut ha molte funzioni: può pertanto essere usato  in qualsiasi tipo di cambiamento che è in relazione con tutti gli ormoni.

Altri 2 fiori di Bach sono attivi su quattro chakra: Hornbeam e Mimulus: svolgono numerose azioni che dipendono dagli ormoni, anche in ambito fisico, e non solo psicologico; i chakra interessati sono rispettivamente 1° 2° 6° 7°, e 1° 2° 4° 7°; si osserva che varia solo il 6° con il 4° a seconda del fiore utilizzato.

I fiori di Bach che interessano 3 chakra sono cinque: Gentian, Mustard, Rock water, Willow, Holly. Gentian e Mustard sono attivi in caso di sindromi depressive nervose: per cause note esogene Gentian attivo sui chakra 1° 4° 6°, mentre per cause endogene senza un motivo evidente si usa Mustard attivo sui chakra 2° 3° 5°. Si tratta di 2 antidepressivi floreali che interessano chakra differenti. Altri 10 fiori di Bach interessano soltanto un tipo di chakra, mentre la maggior parte dei fiori, 20, interessano due tipi di chakra.

 

Fabio Renzi

 


Fabio Renzi

Farmacista, Naturopata, autore saggista Iscritto a Società Medica Bioterapica SMB Italia - email: fabiorenzi.im@gmail.com - sito internet: www.fabiorenzi.altervista.com - iscritto a Associazione Enigmistica La Sibilla, www.lasibilla.altervista.org

    Fabio Renzi ha 31 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Fabio Renzi

    Fabio Renzi
    EnglishItalian