Rimedi coadiuvanti e complementari Floreali per Diete Dimagranti

I Fiori di Bach e le Diete Dimagranti

Gli insuccessi delle diete dimagranti spesso dipendono da paure, insicurezze, incertezze che ci portano a ricominciare con un nuovo programma per dimagrire.
Forse la cosa migliore è quella di rivedere quali sono i propri dubbi
E’ molto frequente, nei giorni festivi Natalizi e di fine anno in cui non si può fare a meno di mangiare le specialità che offre la cucina, acquistare chili di peso in più.

Il fiore di Bach Cerato interviene per l’irresolutezza, la mancanza di forza di volontà, perché l’obiettivo più importante, secondo la propria scala di valori, non coincide con il perdere peso. Le persone opime hanno mancanza di coraggio, mancanza di convinzione, non si fidano di sé, chiedono continuamente consiglio, giustamente, al medico dietologo: ciò deriva dalle caratteristiche della cera che ricopre alcune parti della pianta Ceratostigma Willmottianum del fiore cerato, senza la solidità e la fermezza di composti cristallini con una temperatura di fusione molto alta. La cera è facile da sciogliere con poco calore quindi più fragile.

Il fiore di Bach Scleranthus è indicato per le persone che non riescono a decidere se fare una dieta o no, che non perseguono lo scopo di dimagrire. Non riescono a scegliere tra 2 o più cose, esitanti, cambiano spesso le decisioni prese, cioè fare una dieta e poi non farla più. Ciò dipende dalle caratteristiche di Scleranthus, una piccola piantina di dimensioni non eccessive, e per le ramificazioni che possono prendere ogni direzione, da un’altezza massima che può raggiungere 15 cm. Queste ramificazioni sono molto variabili in tutte le direzioni, così ogni ramo si divide sempre in 2 rami. Le piccole piantine di Bach hanno qualche sintomo fisico da curare.

Un motivo di insuccesso avviene quando la dieta è autoimposta senza un programma, o quando viene imposta da altre persone; se si sente di dovere far delle diete per forza e a tutti i costi è indicato il fiore di Bach Rock water: acqua di roccia, per comportamenti troppo rigidi e rigorosi.

Oltre che assumere i fiori inglesi di Bach è anche opportuno cambiare il proprio modo di mangiare per dimagrire che non significa soltanto fare a meno del cibo, al contrario interessarsi di cucine di altre culture, come la cucina inglese o anglosassone: per colazione ha il piatto tipico bacon end eggs (pancetta ed uova): la pancetta, utilizzata al posto della carne, fornisce meno calorie (se mangiata poca); le uova (insieme alla pancetta) forniscono maggiori calorie necessarie di primo mattino per affrontare la giornata.

Variare di più il cibo e scegliere più qualità, significa essere appagati con poche quantità di alimenti e di conseguenza introdurre minor calorie. Il conteggio delle calorie per dimagrire viene considerato da alcuni autori come un metodo vecchio e superato.

Fabio Renzi

Fabio Renzi

Farmacista, Naturopata, autore saggista Iscritto a Società Medica Bioterapica SMB Italia - email: fabiorenzi.im@gmail.com - sito internet: www.fabiorenzi.altervista.com - iscritto a Associazione Enigmistica La Sibilla, www.lasibilla.altervista.org

    Fabio Renzi ha 50 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Fabio Renzi

    Fabio Renzi
    EnglishItalian